In primo piano

Novanta studenti di ventisette paesi partecipano alla 6ª edizione dei corsi estivi di Lingue Antiche (Latino, Greco ed Ebraico), promossa dal Dipartimento di Lingue e coorganizzato con l’Istituto Polis di Gerusalemme, che ha sviluppato il metodo di insegnamento ed è responsabile degli aspetti accademici.

Tra i paesi di provenienza dei partecipanti figurano Giappone, Corea, Cina, Stati Uniti, Brasile, Finlandia e Sudafrica. Come novità si può menzionare la presenza di studenti di altre Università pontificie romane e di giovani alunni dei licei della Città Eterna (sei studenti tra 14-16 anni partecipano ai corsi).

Quest'anno si è registrato anche un aumento di dottorandi e studenti di Master provenienti da università americane e europee, come i 5 studenti di post-grado dell’Università di Oxford, accompagnati durante la seconda settimana dalla prof.ssa Juliane Kerkhecker, responsabile dell’insegnamento delle lingue antiche nella menzionata università inglese.

 Videonotizia (2'42'')

 

È disponibile online la Guida Accademica per l'anno 2014-15 e l'annuario dell'ISSR all'Apollinare 2014-15.

È stato pubblicato il primo volume degli Atti del Convegno "Vir fidelis multum laudabitur" organizzato in occasione del Centenario della nascita di Mons. Álvaro del Portillo, primo Gran Cancelliere dell'Università.

Il volume, curato dal Rev. Prof. Pablo Gefaell, approfondisce la relazione con l'Opus Dei, l'amore per la Chiesa e il messaggio spirituale del prossimo Beato.

Per ulteriori informazioni

eBook pdf
Amazon Kindle
Apple Ibooks Store

Lunedì 7 luglio, il Rev. Prof. Jean-Pierre Schouppe, docente incaricato della Facoltà di Diritto Canonico, è stato insignito della "menzione speciale" del premio René Cassin 2014, per la tesi in giurisprudenza sul tema della dimensione istituzionale della libertà religiosa.
La cerimonia si è svolta nell'Aula del Consiglio d'Europa a Strasburgo.

Ulteriori informazioni

Dal 23 al 27 giugno 2014, la Facoltà di Filosofia ha ospitato il Seminario St. Thomas Aquinas on Free Choice, promosso dal Lumen Christi Institute di Chicago e diretto dal vicedecano prof. Stephen L. Brock.

Vi hanno partecipato 19 studenti di varie università del mondo, con formazione in Teologia, Filosofia, Scienze politiche e perfino in Patologia clinica ed Etica medica.

Si sono affrontati i principi psicologici e metafisici legati al concetto di liberum arbitrium  in San Tommaso, con riferimenti alla Summa theologie e ad altri testi di Platone, Aristotele, Kant, Anscombe.

Per ulteriori informazioni - Newsletter

 

È uscito in questi giorni il primo volume degli Atti del Convegno “San Josemaría e il pensiero teologico” (Edusc, 492 pp.), che si è svolto presso l'Università dal 14 al 16 novembre 2013.

Coordinato dal professor Javier López Díaz, il testo contiene le conferenze plenarie del Congresso, mentre il secondo volume presenterà una selezione delle comunicazioni e sarà pubblicato nei prossimi mesi.

Il volume si caratterizza per un alto livello scientifico, pur essendo per lo più di facile lettura. Si apre con un articolo di mons. Javier Echevarría, Prelato dell’Opus Dei, sul contributo dato da san Josemaría al Concilio Vaticano II, al quale segue lo studio di mons. Fernando Ocáriz sull’impulso che gli insegnamenti di san Josemaría possono conferire alla Teologia, studio che tratteggia il quadro dell’intero volume.

Quest’opera si aggiunge alla bibliografia teologica fondamentale su san Josemaría, ma si rivolge anche a quanti sono interessati a rinnovare la Teologia ricorrendo alla luce e al calore degli insegnamenti dei santi.

Per ulteriori informazioni

 

È in distribuzione il nuovo numero di Notizie dalla Santa Croce, il bollettino annuale dell'Università rivolto ad alumni, amici e benefattori, con una rassegna delle attività dell'Anno accademico e spunti di riflessione su temi d'attualità.

Scarica qui la tua copia (6,6MB)

Giovedì 5 giugno, in collaborazione con l'Associazione Giuseppe De Carli, si è svolta la Giornata di studio I viaggi dei Papi, tra diplomazia e comunicazione.
Sono intervenuti Mons. Georg Gänswein, Prefetto della Casa Pontificia, sul tema I discorsi politici di Benedetto XVI nei suoi viaggi all'estero, e il giornalista Marco Tosatti, su La diplomazia del gesto nei viaggi di Papa Francesco. 

Programma - Locandina/invito

Intervento Mons. Gänswein

Intervento Marco Tosatti

Galleria fotografica

Giovedì 22 maggio 2014 (Aula Álvaro del Portillo), su iniziativa della Facoltà di Diritto Canonico, si è svolta la Giornata di studio su Misericordia e Diritto nel Matrimonio (pagina informativa).

Interventi dei relatori

Cronaca della giornata

Galleria fotografica - Flickr

 Videonotizia (2'58'')
 

In che modo la Evangelii gaudium, la prima esortazione apostolica di Papa Francesco, interpella la comunità accademica e la ricerca universitaria? La domanda è stata al centro del Seminario per professori che si è svolto giovedì 15 maggio 2014 con la partecipazione di docenti di tutte le facoltà e dell'Istituto di Scienze Religiose. Dagli interventi e dal dibattito sono emersi spunti utili per il lavoro docente e di ricerca in campo teologico, filosofico, canonistico e di comunicazione.

Galleria fotografica

Uno degli ambiti sui quali si è riflettuto è stato quello della teologia pastorale, affrontato dal professore Álvaro Granados, il quale ha evidenziato alcuni punti della Evangelii gaudium: si tratta di un documento che porta "una ventata di novità", in particolare quando affronta la tematica del "dinamismo d'uscita", ossia di una Chiesa che esce e va all'incontro dell'uomo - ha affermato Granados.

Sempre sul piano della pastorale, il prof. Granados ha evidenziato tre aspetti che secondo lui emergono dal documento: una proposta "più popolare", che guarda cioè all'uomo concreto, e "lo ama così come è"; una pastorale "più essenziale", che mette al centro l'annuncio dell'incontro di ogni persona con Cristo; e "più snella", privilegiando ciò che è veramente prioritario. Ciò si può applicare anche al lavoro universitario, rendendolo quindi più attento all'uomo concreto e ai segni dei tempi e producendo per esempio una teologia "più divulgativa" in senso alto, che sa conoscere il cuore del proprio tempo e mette "rimedio al mancato contatto con Cristo", con quella libertà di spirito per "dedicarsi con meno interesse alle cose secondarie".

La professoressa Maria del Pilar Río si è soffermata sulla valenza dell'Esortazione dal punto di vista dell'Ecclesiologia, mostrando come la proposta del Papa sia fortemente ancorata ai documenti conciliari, in particolare alla Lumen Gentium, alla precedente Esortazione sull'evangelizzazione di Paolo VI e all'esperienza pastorale dell'allora Cardinale Bergoglio. Ciò che emerge con chiarezza dal documento è che la "missione fa parte della vocazione di ogni cristiano", per cui nella Chiesa, natura (comunione) e finalità (missione), sono due elementi inseparabili.

Ciò vale anche per l'impegno universitario, che deve essere impregnato di "spirito evangelizzatore", orientato a formare "discepoli missionari consapevoli e riflessivi", quindi preparati anche intellettualmente. Un aspetto, questo, che Papa Francesco riporta nel numero 133 della Evangelii gaudium. Secondo la professoressa Río è anche necessario dare la giusta importanza agli "atteggiamenti", e cioè proporsi nel proprio lavoro di insegnamento con "entusiasmo, vicinanza, affetto ed esempio".

Il prof. Martin Schlag ha infine offerto alcuni elementi di riflessione sull'impatto del Documento da un punto di vista della Dottrina Sociale della Chiesa, precisando, però, come il Papa stesso afferma al numero 184, che non si tratta affatto di un documento sociale. Sicuramente è un grande "grido profetico", che mette in evidenza un malfunzionamento a livello globale a cui va trovata una soluzione. Originale è anche il tono e il linguaggio usato nell'Esortazione quando si parla di materie anche tecniche, come ad esempio la finanza o l'economia.

In sostanza, per il prof. Schlag, sono 9 i principi che da un punto di vista sociale Papa Francesco riporta nella Evangelii gaudium, e cioè che "la fede ha una dimensione sociale", "i poveri vanno inclusi nell'economia", "giustizia ed equità sono necessari per l'economia", "libero mercato", "la corruzione distrugge l'economia", "la concorrenza va ripensata partendo dalla carità cristiana", "la finanza deve servire l'economia". A ciò si aggiunge la consapevolezza che "l'usura esiste" e che è necessario "liberarsi dall'idolatria del denaro".

In conclusione, il prof. Luis Romera, Rettore dell'Università, ha sottolineato come la Evangelii gaudium è una esortazione "che non lascia indifferenti" e ha invitato ad attingere dalla stessa per approfondirne la ricaduta nel lavoro accademico.

 

Dal 28 al 30 aprile 2014 (Aula Magna "Giovanni Paolo II"), su iniziativa della Facoltà di Comunicazione Istituzionale, ha avuto luogo il 9º Seminario Professionale sugli Uffici di Comunicazione della Chiesa.

Nota conclusiva

Galleria fotografica - Flickr

 Intervento Card. Dolan (40'58'')

Intitolato Comunicazione della Chiesa: strategie creative per un cambiamento culturale, il Seminario si è proposto di offrire "esperienze positive e criteri per comunicare in modo creativo la fede nella sfera pubblica".

"Il Vangelo - scrivono gli organizzatori -, quando è incarnato negli stili di vita, nelle idee e nella cultura, porta in sé una carica creativa capace di cambiare il mondo. La sfida per il comunicatore della Chiesa è quella di far risplendere l’attrattiva di questa carica innovatrice nelle pieghe multiformi della società pluralista e secolarizzata".

È intervenuto, il primo giorno, l'Arcivescovo di New York, Card. Timothy M. Dolan, che ha parlato sulle Sfide culturali per i comunicatori della Chiesa. Tra gli altri, il Semario ha ospitato l'intervento del Cardinale Arcivescovo di Lyon, Philipe Barbarin (La Famiglia come opportunità comunicativa) e del Prof. Joaquín Navarro-Valls, già portavoce vaticano (Santità e comunicazione: la figura di San Giovanni Paolo II).

Pagina web del Seminario

Programma

Accredito per i giornalisti

#churchcom14

Nota informativa (Card. Dolan)

Nota informativa (Card. Barbarin)

 

Tutte le notizie

GALLERIA FOTOGRAFICA

Un anno di vita accademica - 2013/2014


Vai alla Galleria