Centro di Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede

Disf

Il Centro di Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede (DISF) è un Centro di ricerca e di formazione interdisciplinare.

Nel 2002, con la pubblicazione del Dizionario di Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede, vengono poste le fondamenta da cui ha preso vita il "DISF". In poco più di 15 anni, presso la Pontificia Università della Santa Croce, è nato il Centro di ricerca e di formazione i portali disf.org e inters.org e la Scuola Internazionale Superiore per la Ricerca Interdisciplinare (SISRI). 
Gli studi e le iniziative del Centro di Ricerca DISF hanno come principale finalità accrescere la formazione filosofico-umanistica di coloro che operano nel settore della ricerca scientifica, giovani laureati, ricercatori e studiosi, che desiderano arricchire i loro studi o la loro attività professionale con un più ampio quadro interdisciplinare, attento ai fondamenti filosofici delle diverse discipline e ai contenuti della Rivelazione cristiana.
Più in generale, le iniziative del Centro di Ricerca intendono favorire il raggiungimento di una sintesi più matura fra fede e ragione in tutti coloro che svolgono un’attività intellettuale e di ricerca. Esse sono dirette a studiosi anche di diverse visioni filosofiche o religiose, purché interessati al ruolo svolto dalla tradizione di pensiero ebraico-cristiana nella formazione della cultura occidentale.

Il Centro di Ricerca DISF si avvale della collaborazione del Servizio nazionale per il progetto culturale della CEI.

Sostieni anche tu le nostre attività

Quanto abbiamo fatto in questi anni

inters.org in English

Sezione: 

In evidenza

Perché interessarsi alla figura di Angelo Secchi? Per 4 principali motivi: 

Sabato 19 maggio, alle ore 18:00, il prof. Franco Garelli, ordinario di Sociologia dei processi culturali, terrà una conferenza pubblica sul tema:

La Rivelazione ebraico-cristiana consegna alla riflessione filosofica, alla cultura e alle scienze, una concezione dell’essere umano dotata di una notevole originalità, quella di essere “immagine e somiglianza di Dio”.

Dopo L'essere umano come Soma, del prof. Gruppioni, continua il percorso del Seminario Permanente sulle "Immagini dell'Essere umano" con l'appuntamento del 2 dicembre dedicato a L'essere umano come Cyborg. Il Seminario sarà tenuto da Alessandro Vato, Bioingegnere responsabile del laboratorio di Neural Computer Interaction presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di Rovereto.

Pagine

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter - L'Appuntamento

Resta aggiornato sulle nostre attività e sugli eventi

Iscriviti