Chiesa di San Girolamo della Carità (Cappella della Biblioteca)

San Girolamo della Carità è una chiesa nel cuore di Roma, posta all'inizio di via di Monserrato, presso piazza Farnese, nel rione Regola.

Nel 382 papa Damaso chiamò a Roma Girolamo per affidargli la traduzione, l'interpretazione ed il commento della Bibbia e per averne l'aiuto, insieme con quello del Vescovo di Milano Ambrogio, per combattere ed eliminare l'arianesimo, eresia che minacciava seriamente il cattolicesimo che in quel tempo andava diffondendosi e rafforzandosi. Girolamo, giunto dall'oriente, andò quasi sicuramente ad abitare nella casa della matrona Paola che si dice sorgesse sull'area dell'attuale complesso ecclesiale. Dal XVI secolo in poi, le vicissitudini della chiesa sono strettamente legate a quelle dell'Arciconfraternita della Carità nei cui documenti d'archivio è scritta la storia di una benemerita istituzione e con essa quella degli interventi sulla chiesa.

Inoltre il complesso edilizio di S. Girolamo è da quell'epoca anche strettamente legato alla vicenda umana e spirituale in Roma di un grande santo, Filippo Neri, che vi ha abitato per ben trentatré anni.

La Chiesa funge oggi da Cappella del Centro di Ricerca e Biblioteca dell'Università.

Pagina web

Sezione: 

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter

Resta aggiornato sulle nostre attività e gli eventi

Iscriviti