Materie, Programmi, testi (A)

A.A. 2017/2018
BIENNIO SPECIALISTICO

indirizzoUmanesimo Cristiano e Sviluppo Economico" (UCSE)

 

Materie, programmi dei corsi e bibliografia (a cura dei docenti)

Si segnala che il biennio è ciclico: nell’anno accademico 2017/2018 è attivato l'ANNO A.
E' possibile immatricolarsi in qualsiasi anno accademico. Tutti i corsi sono semestrali.​
Durante le lezioni il docente darà le opportune indicazioni sull'uso della bibliografia obbligatoria e di quella complementare. Per questa ragione, si suggerisce agli studenti di attendere l'inizio dei corsi prima di procedere all'acquisto dei testi.

 

I ANNO  (A) - I SEMESTRE

RFS - Radici filosofiche della società contemporanea
Docente:Valeria Ascheri

Programma
Dopo aver presentato il panorama della filosofia contemporanea, evidenziandone i principali ambiti e i maggiori esponenti, si metteranno in evidenza le tematiche più rilevanti e influenti nel dibattito attuale. In particolare, si tenterà di leggere le dinamiche, gli interrogativi e le contraddizioni della società contemporanea alla luce della crisi dell’idea di verità e dei valori in tutti i campi del sapere, dinanzi ad alcune correnti di pensiero che caratterizzano la nostra epoca post-moderna (secondo alcuni ormai anche al di là della fase postmoderna): soggettivismo e individualismo, scetticismo e nichilismo, forme di dogmatismo e fanatismo insieme al  “nuovo ateismo”,  alla sfiducia nella ragione e all’abbandono di una fede. Infine, si accennerà ad alcune nuove proposte, da parte di filosofi e teologi ma anche di sociologi e scienziati, che allargano la riflessione filosofica e ne richiedono una nuova e più profonda per essere in grado di rispondere alle esigenze del XXI secolo; verranno quindi presentati e discussi alcuni temi quali, ad esempio, il nuovo realismo e il ritorno alla metafisica, il dialogo tra scienza e fede e tra etica e tecnica, l’unità del sapere e gli studi transdisciplinari, la ricerca di nuovi criteri e nuove chiavi di lettura per comprendere l’uomo d’oggi e rispondere ai suoi bisogni attuali.

Bibliografia di base (storia della filosofia contemporanea):
M. Fazio, Storia delle idee contemporanee, ESC, Roma 2016 (saranno indicati alcuni capitoli in particolare);
G. Sans, Al crocevia della filosofia contemporanea, Gregorian & Biblical Press, Roma 2010 (o un testo alternativo, da concordare con la docente).

Bibliografia per l’approfondimento monografico (a scelta studiare almeno due testi, da concordare individualmente con la docente):
V.Ascheri, Interdisciplinarità e unità del sapere nel XX secolo. Maritain, Polanyi Ladriére, IF Press, Morolo (FR) 2014
V.Ascheri, ll nuovo realismo, bibliografia tematica in «Acta Philosophica», vol. 25/2 (2016), pp. pp.365-380.
M. Borghesi, Secolarizzazione e nichilismo. Cristianesimo e cultura contemporanea, Cantagalli, Siena 2005
R. Brague, Ancore del cielo. L’infrastruttura metafisica, Vita e Pensiero, Milano 2012
Z. Bauman, Il disagio della postmodernità, B. Mondadori, Milano 2002

 

QET - Questioni di etica politica
Docente: Maria Aparecida Ferrari

Programma
I. Relazionalità umana e bene comune. Il fondamento trascendente del bene comune umano. Religione e stabilità sociopolitica
II. Il bene comune politico. Rispetto e promozione della libertà. Principio di sussidiarietà e di solidarietà. Principio di tolleranza
III. Virtualità e limiti dell’attuazione del bene comune politico
IV. Politica e religione. Secolarizzazione, laicismo e principio di laicità

Bibliografia:
Testo: M.A. Ferrari, Polis. Relazionalità, bene comune, secolarizzazione, Edusc, Roma 2017

Bibliografia di riferimento:
G. Chalmeta, Etica sociale: famiglia, lavoro e società, Edusc, Roma 2015
P. Donati, La matrice teologica della società, Rubbettino, Soveria Mannelli 2010
H. Lübbe, La politica dopo l’Illuminismo, Rubbettino, Soveria Mannelli 2007
M. Rhonheimer, Fundamental Rights, Moral Law, and the Legal Defense of Life in a Constitutional Democracy. A Constitutionalist Approach to the Encyclical Evangelium vitae, «American Journal of Jurisprudence», 43 (1998), 135-183; trad. sp.: Derecho a la vida y Estado moderno. A propósito de la Evangelium vitae, Rialp, Madrid 1998
A. Rodríguez Luño,“Cittadini degni del Vangelo” (Fil 1,27): saggi di etica politica, Roma, Edusc 2005

 

QAT - Questioni speciali di antropologia teologica: creazione, peccato e grazia
Docente: José Maria Galván

Programma
Il corso comincia sulla considerazione del disegno di Dio rispetto all’umanità realizzato in Cristo, un disegno di grazia (Rom 8,29-30). Poi verranno studiati i seguenti temi: (1) la creazione del mondo e dell’uomo “ad immagine e somiglianza di Dio”, (2) la caduta dell’uomo nel peccato (“peccato originale”); (3) la predestinazione dell’uomo e la sua chiamata; (4) il significato della chiamata universale alla santità; (5) la giustificazione del peccatore e la necessità della grazia per vivere una vita cristiana; (6) la paternità divina e la figliolanza divina in Cristo; (7) la vita della grazia come elevazione e trasformazione dell’uomo; (8) la vita teologale: fede, speranza e carità; (9) la grazia divina, la libera risposta umana e le mediazioni della grazia; (10) la pienezza della grazia in Maria e il senso escatologico della grazia.

Bibliografia
P. O’ Callaghan, “Dio che ti anticipa”. Una breve narrativa della vita della grazia divina, Cantagalli, Siena 2013.
P. O’ Callaghan, Figli di Dio nel mondo. Trattato di antropologia teologica, Edusc, Roma 2013.

 

 ESV1 – Economia dello sviluppo
Docente: Prof. Gaetano Vecchione

Programma
Presentare le linee di fondo della concezione dello sviluppo, come si è evoluta soprattutto a partire dal processo di decolonizzazione. Indentificare i principali nodi della relazione fra processi di globalizzazione, disuguaglianza e sviluppo. Principali argomenti:
1. Introduzione all’economia e alla politica dello sviluppo;
2. Approfondimenti specifici: a) lo sviluppo umano e i suoi indicatori; b) le cause della povertà e le strategie per sradicarla; c) la disuguaglianza: come si misura; quali sono le sue cause; quali riposte politiche; d) i grandi movimenti di popolazione: spostamenti forzati e migrazioni;
3. Dai Millennium Development Goals ai nuovi Sustainable Development Goals (post 2015);
4. Studi di casi.
 

EGI – Etica e governo d’impresa
Docente: Prof. Niccolò Bartolini Clerici

Programma
Il corso intende analizzare le caratteristiche dei sistemi di corporate governance evidenziando come le caratteristiche dei modelli di corporate governance possano determinare incentivi a comportamenti non corretti (e non finalizzati alla creazione del valore per gli azionisti o al raggiungimento degli obiettivi di una istituzione) da parte del management. Allo stesso tempo i modelli di corporate governance hanno al loro interno anche dei meccanismi di controllo che se correttamente implementati possono ridurre tali incentivi. Parte del corso è dedicata ai sistemi di controllo interno che hanno appunto la finalità di ridurre il rischio che tali comportamenti vengano messi in atto dal management e che, se messi in atto, possano essere tempestivamente identificati prima che possano determinare le loro conseguenze. A tal fine saranno affrontate le tematiche fondamentali concernenti la realizzazione del modello 231, la sua implementazione e il suo aggiornamento, la relativa verifica di idoneità in sede giudiziale, avendo riguardo alle specifiche tipologie di attività, ai diversi modelli di governance societaria, ed alla – parimenti variabile - fisionomia dei modelli di compliance che devono essere adottati nei singoli contesti d’impresa ai fini di una corretta ed efficiente organizzazione.

 

IME1 – Istituzioni e mercati 1
Docente: Prof. Flavio Felice

Programma
Il corso si sofferma sull’analisi dei legami esistenti tra sistemi economici e sistemi istituzionali e, più in generale, sull’impatto delle dinamiche istituzionali sui processi di sviluppo economico e viceversa. Parte del corso sarà dedicata all’analisi dei rapporti tra politica ed economia nella prospettiva dell’economia sociale di mercato e della dottrina sociale della Chiesa.

 

PAC1 – Pubblica amministrazione e politiche anti-corruzione 1
Docente: Prof. Fabio Angelini

Programma
Il corso ha ad oggetto l’evoluzione degli assetti istituzionali nel contesto dello Stato sociale, delle forme di intervento pubblico nell’economia e nel sociale, nonché, dei rapporti tra pubblici poteri e mercati nel contesto della globalizzazione. Tali argomenti saranno esaminati adottando quale punto di osservazione privilegiato le dinamiche della spesa pubblica e le politiche anticorruzione, ponendo attenzione sia all’impatto delle stesse sul sistema amministrativo che alla loro influenza sulle dinamiche istituzionali e sui rapporti pubblico-privato con particolare riferimento al settore delle infrastrutture e all’organizzazione e gestione dei servizi pubblici.

 

II ANNO  (A) - II SEMESTRE

CTU - Communio trinitaria e socialità umana
Docente: Ilaria Vigorelli

Programma
Il corso intende mostrare come la fede trinitaria illumini la crisi del legame e della generatività propria della società occidentale contemporanea e offra all’uomo la possibilità di trovare nuove modalità di convivenza e di reciproco dono della vita. Nella prima parte si proverà a identificare alcune caratteristiche esistenzialmente rilevanti del modello attuale di socialità sterile e di mostrarne il rapporto con la concezione spazio-tempo della società globalizzata e performante. Si prenderanno come autori di riferimento due filosofi e un teologo: Byung-Chul Han, Rémi Brague e Pierangelo Sequeri.
Nella seconda parte si illustrerà come la fede nel Dio unitrino offra un’interpretazione della socialità umana non in termini performanti ma fondativi, non essenzialisti ma dinamici e generativi. Si prenderanno come autori di riferimento un teologo e un sociologo: Joseph Ratzinger e Pierpaolo Donati.
Nella terza parte si cercherà di introdurre una riflessione sui punti problematici delineati in partenza, alla luce della dottrina salvifica esposta, con particolare riferimento al tempo del lavoro e alla generatività della famiglia. Gli autori di riferimento saranno un teologo e un sociologo: José María Galván e Pierpaolo Donati.

Bibliografia
R. Brague, Ancore nel cielo. L'infrastruttura metafisica, Vita e Pensiero, Milano 2012
P. Donati, La matrice teologica della società, Rubbettino, Soveria Manelli 2010
J. Ratzinger, Introduzione al cristianesimo, Queriniana, Brescia 2014
J. Ratzinger, Il Dio di Gesù Cristo, Queriniana, Brescia 2014

 

TTB1 - Temi di teologia biblica 1: Lavoro, ricchezza e povertà
DocenteFilippo Serafini

Programma
Nella prima parte del corso, attraverso la lettura esegetica di brani scelti, si cercheranno di fissare alcuni punti che gli autori anticotestamentari propongono riguardo ai temi indicati nel titolo. In una seconda parte si analizzerà come gli autori neotestamentari riprendono (ed eventualmente variano) gli stessi temi.

Bibliografia
Aa. Vv., Denaro, ricchezza ed uso dei beni, Parole Spirito e Vita 42, Dehoniane, Bologna 2000
Aa. Vv., Il lavoro opera delle nostre mani, Parole Spirito e Vita 52, Dehoniane, Bologna 2005
F. Bianchi (a cura di), Lavoro, progresso, ricerca nella Bibbia, Dizionario di spiritualità biblico-patristica 34, Borla, Roma 2003
G. Ibba, Ricchezza-povertà nella Bibbia, Dizionario di spiritualità biblico-patristica 59, Borla, Roma 2011.

 

 FTL - Il lavoro, tra filosofia e teologia
Docente: Giorgio Faro

Programma
1. La riflessione sul lavoro nel mondo antico, tra Ebrei e Greci: mito, religione e filosofia
2. Giustizia, amore e lavoro: ripensare Aristotele
3. La tensione tra contemplazione e lavoro, in ambito cristiano
4. Il lavoro nel pensiero di Tommaso d'Aquino
5. Il lavoro nella modernità: un conflitto tra concezione enfatica e schiavista del lavoro
6. Giovanni Paolo II e la teologia cattolica del lavoro, tema privilegiato di Dottrina Sociale
7. Josemaría Escrivá: un precursore del Vaticano II e della santificazione del lavoro

Bibliografia
G. Faro, La Filosofia del lavoro e i suoi sentieri, ESC, Roma 2014

MSP1 - Teologia morale sociale e politica I
Docente: Elizabeth Mary Reichert

Programma
Natura della Dottrina sociale della Chiesa (DSC), soggetti e destinatari. Le fonti della DSC: La Bibbia, i Padri, il Magistero. Uso corretto di Antico e Nuovo Testamento per la formulazione di un’etica sociale cattolica. Rilevanza dei Padri per la DSC. La storia della DSC da Rerum Novarum fino ai nostri giorni. I principi e i valori della DSC: loro ruolo e rapporto reciproco La visione storica dell’applicazione della DSC alla politica, all’economia e al lavoro.

Bibliografia
Pontificio Consiglio della giustizia e della pace, Compendio della dottrina sociale della Chiesa, Libreria editrice vaticana, Roma 2004
M. Schlag, La dignità dell'uomo come principio sociale: il contributo della fede cristiana allo Stato secolare, Edusc, Roma 2013
M. Schlag, Economia e società: le sfide della responsabilità cristiana: domande e risposte sul Compendio della Dottrina sociale della Chiesa, Edusc, Roma 2015

RSI1 – Responsabilità sociale d’impresa 1
Docente: Marta Rocchi

Programma
Che cos’è davvero un’impresa? Qual è il suo rapporto con il contesto nel quale è inserita? Come contribuiscono le imprese al bene della società? Chi è un vero imprenditore? Il corso si propone di dare gli strumenti per rispondere ad interrogativi come quelli proposti. Lo studio sarà articolato secondo i seguenti punti: 1) Definire la Responsabilità Sociale d’Impresa; 2) Storia del concetto di Responsabilità Sociale d’Impresa; 3) Teorie strumentali, politiche, integrative ed etiche sulla Responsabilità Sociale d’Impresa; 4) Creazione di valore condiviso e Responsabilità Sociale d’Impresa; 5) Misurare la Responsabilità Sociale d’Impresa; 6) Responsabilità Sociale d’Impresa e Dottrina Sociale della Chiesa; 7) La responsabilità sociale della finanza; 8) Management e Responsabilità Sociale d’Impresa: creatività e sviluppo umano integrale. Durante le lezioni verranno discussi casi di studio relativi ai temi trattati.

Bibliografia
La docente indicherà di volta in volta la bibliografia specifica per ciascuna sezione del programma.

 

FAI1 – Fondamenti antropologici dell’impresa 1
Docente: Livia Bastos Andrade

Programma
La gestione aziendale riguarda le persone e, quindi, riflettere sull'uomo è cruciale al fine di poter ben impostare la cultura aziendale, le dinamiche interne, le pratiche comuni e i fini condivisi nell’impresa. Molte ricerche su quest’argomento si sono concentrate maggiormente sugli aspetti empirici del comportamento personale e collettivo, e non sulla conoscenza filosofica degli esseri umani. Così, tali ricerche hanno assunto acriticamente alcune ipotesi fuorvianti circa la persona umana. Questo corso esamina alcune opere di studiosi classici e contemporanei che hanno dato un contributo rilevante alla gestione aziendale.

Bibliografia
A. HAVARD, Leadership virtuosa: agenda per l’eccellenza personale, MCENotebooks, EDUSC, Roma 2014.
A. HAVARD, Creati per la grandezza: il potere della magnanimità, MCENotebooks, EDUSC, Roma 2015.
D. MELÉ – C. GONZÁLEZ CANTÓN, Fundamentos antropológicos de la dirección de empresas, Astrolabio. Economía y empresa, EUNSA, Navarra 2015.

 

Sezione: 

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter - L'Appuntamento

Resta aggiornato sulle nostre attività e sugli eventi

Iscriviti