Storia della Chiesa

«La Licenza è il grado accademico che abilita all'insegnamento in un Seminario Maggiore o in una istituzione equivalente» (Veritatis Gaudium 50 § 1).  La Licenza in Teologia con specializzazione in Storia della Chiesa è orientata a preparare i docenti di Storia della Chiesa, Patrologia, Storia della Teologia e Archeologia Cristiana nel ciclo istituzionale e formare quelle figure necessarie in ogni diocesi che rispondano alle diverse esigenze ecclesiali in ambito storico, come la cura di archivi, gli studi sui santi e la ricerca storico diocesana.

La specializzazione in Storia della Chiesa ha una durata di due anni, nei quali gli studenti devono seguire corsi e seminari, per un totale di 90 crediti ECTS e, al termine, redigere una tesi. Per iscriversi è necessario aver completato il ciclo di studi di filosofia e teologia.

«Il Dottorato è il grado accademico che abilita all'insegnamento in una Facoltà» (Veritatis Gaudium 49 § 1). Per poter essere ammesso al Dottorato in Teologia con specializzazione in Storia della Chiesa, occorre aver conseguito la Licenza. Gli studi, dalla durata minima di due anni, prevedono la frequenza di alcuni corsi specialistici e la stesura, sotto la guida di un professore, di una tesi che, dopo pubblica discussione, dovrà essere pubblicata almeno parzialmente.

I Diplomi in Storia della Chiesa, per preparare esperti in Lettere Cristiane o Storia del Cristianesimo, seguono lo stesso percorso di studi della specializzazione, ad esclusione della stesura di una tesi. Requisito minimo di ammissione al Diploma è il possesso di una laurea triennale in materie umanistiche o un titolo rilasciato da una Università Pontificia o un Istituto di Scienze Religiose.

I Diplomi offerti sono i seguenti:

Per aiutare il Dipartimento, contattare l'Associazione Magistra Vitae.

Sezione: 

Bacheca

Dal 26 al 28 marzo si è svolto presso la nostra Università un corso intensivo sull'Evangelizzazione dell'America tenuto dal prof. Luis Martínez Ferrer, Vicedirettore del nostro Dipartimento. Sono stati affrontati temi come l'incontro tra culture e il diritto di Patronato e presentati alcuni personaggi significativi di questo periodo come il medico messicano Pedro López o l'arcivescovo di Lima san Toribio di Mogrovejo. L'onorevole Jaime del Arenal, Ambasciatore del Messico presso la Santa Sede, ha tenuto una lezione all'interno del corso su “La dimensione giuridica della conquista”. Nella foto il professore Del Arenal.

Nel mese febbraio il professor Leal ha pubblicato per i tipi di Rialp un libro intitolato “Los primeros cristianos en Roma”. Sullo sfondo della Roma antica, questo breve volume si focalizza su come vivevano la fede i primi cristiani nella vita quotidiana, sul loro modo di vivere l’ospitalità, il lavoro, il riposo e la liturgia, le catechesi e l’assistenza sociale. Il testo ci mostrerà come erano i luoghi di culto e dedica una menzione speciale  al ruolo della donna cristiana.

Il 5 ottobre presso la sede dell’Istituto Storico Italiano per il Medioevo il prof. Johannes Grohe ha tenuto una conferenza dal titolo Il Concilio di Costanza e i Concili provinciali di Lérida (1418), Tarragona (1424) e Tortosa (1429), all’interno del XX Congresso di storia della Corona d’Aragona. L’evento, organizzato dall’Istituto Storico Italiano per il Medioevo, dalla Comisión permanente de los congresos de historia de la corona de Aragón e dall’Università Federico II di Napoli, si è svolto a Roma dal 4 al 5 ottobre e a Napoli dal 6 all’8 ottobre, presso la Società napoletana di storia patria e Castelnuovo.

I professori e gli assistenti del Dipartimento di Storia della Chiesa, prima di recarsi all'estero per diverse attività di studio e ricerca, augurano a tutti gli studenti di poter trascorrere una buona estate. Ricordiamo che i professori saranno raggiungibili tramite email e che le attività ordinarie del Dipartimento riprenderanno a settembre.

Pagine

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter - L'Appuntamento

Resta aggiornato sulle nostre attività e sugli eventi

Iscriviti