Presentazione

La Biblioteca è nata nel 1984 come supporto agli studi dei docenti e degli studenti della Pontificia Università della Santa Croce; infatti il suo patrimonio è costituito per ampia parte da documenti cartacei e multimediali inerenti alle materie di insegnamento dell'Università: Teologia, Diritto canonico, Filosofia, Comunicazione sociale istituzionale. Da sempre, comunque, rende accessibile questo patrimonio anche agli studiosi esterni.

Gli obiettivi principali della Biblioteca sono quelli di rendere disponibile un patrimonio bibliografico-documentale sempre aggiornato, che possa essere di utile supporto alla ricerca scientifica degli studiosi, e fornire servizi adeguati alle esigenze degli utenti affinché, con l'assistenza di personale qualificato, possano diventare fruitori indipendenti e autonomi.

Biblioteca

Nel 1994 la Biblioteca ha dato vita, insieme con altre 13 biblioteche, alla rete URBE (Unione Romana Biblioteche Ecclesiastiche).

Il suo patrimonio è costituito da circa 185.000 volumi cartacei e 6.500 documenti digitali, 800 periodici, CD-ROM, microfilms, microfiches [gen. 2018].

Lungo gli anni, la Biblioteca ha ricevuto diversi fondi che la arricchiscono:

  • Pinto Gómez - lascito di mons. José Miguel Pinto Gómez di diritto canonico;
  • Libro olandesi della Certosa Serra S. Bruno - patrologia ed ecclesiologia;
  • Fondo Fabro -  circa 20.000 volumi della biblioteca personale del filosofo Cornelio Fabro;
  • Mader/Salvatoriani - specializzato in archeologia cristiana e storia della Terra Santa.

Staff

Sezione: 

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter - L'Appuntamento

Resta aggiornato sulle nostre attività e sugli eventi

Iscriviti