Dottorato

Il terzo ciclo offre un percorso di ricerca specializzata ed è indirizzato soprattutto all’insegnamento e alla ricerca universitaria. Esso prevede l’elaborazione della tesi dottorale e si conclude con il titolo di Dottore in Comunicazione Sociale Istituzionale, previa frequentazione dei corsi monografici prescritti.

È disponibile per la consultazione la Guida per il Dottorato degli studenti di Comunicazione Sociale Istituzionale

Condizioni di ammissione agli studi di Dottorato

Per accedere al terzo ciclo gli studenti devono essere in possesso del titolo di Licenza in Comunicazione Sociale Istituzionale conseguito con la votazione minima di Magna cum laude (9.0), ed aver inoltre ottenuto il voto minimo di 9.4 nella tesi di Licenza.

L’ammissione al programma di Dottorato ha come requisito previo la realizzazione di un lavoro propedeutico di ricerca in relazione con il progetto di tesi Dottorale che si vuole sviluppare. Nel caso degli studenti della Facoltà di Comunicazione Sociale Istituzionale, normalmente questo lavoro coincide con la tesi di Licenza di tipo teorico.

Norme stesura della tesi di Dottorato

a) Dopo aver conseguito il titolo di Licenza, lo studente deve presentare nella Segreteria accademica la domanda per chiedere l'approvazione del tema della tesi di Dottorato. Con il titolo del progetto di ricerca, accettato dal relatore, vengono indicati altri dati riguardanti gli obiettivi, la metodologia e la bibliografia di base. Ai fini dell'approvazione del tema, oltre all'interesse del relatore, si tiene conto degli indirizzi di ricerca stabiliti periodicamente dalla Facoltà. Il tema ha una validità di cinque anni, trascorsi i quali è necessario chiederne il rinnovo annuale e versare la relativa tassa.

b) Ogni anno, entro il 31 maggio, lo studente del terzo ciclo deve presentare in Segreteria accademica un rapporto sul modo in cui procede la ricerca e sulla situazione della tesi, firmato dal relatore.

c) Ogni singolo capitolo della tesi deve essere esaminato anche dal correlatore, che viene nominato dal Decano al momento dell'approvazione del tema. Il correlatore ha a disposizione venti giorni lavorativi per comunicare all'interessato, attraverso il relatore, le sue osservazioni sul capitolo letto. Una volta ultimata la stesura dell'intera tesi, e prima di procedere alla stampa definitiva e alla rilegatura, lo studente consegna una copia del lavoro in Segreteria accademica per ricevere dal coordinatore degli studi il nulla osta alla discussione, secondo la prassi vigente.

d) Lo studente deve consegnare in Segreteria accademica cinque copie rilegate della tesi, con la firma del relatore sulla prima pagina, con la quietanza del pagamento della tassa prevista. La Segreteria accademica appone il timbro dell'Università sul frontespizio della tesi e ne restituisce una copia allo studente. Oltre alle copie stampate richieste, lo studente deve consegnare il lavoro in formato digitale (CD, DVD, ecc).

e) La discussione della tesi di Dottorato ha luogo in sessione pubblica davanti ad una commissione di docenti, nel periodo compreso tra settembre e giugno. La data (non prima di quindici giorni dalla consegna della tesi) e l'ora vengono comunicate dalla Segreteria accademica.

f) Per la pubblicazione della tesi, si vedano le Norme generali della Guida Accademica.
 

Corsi monografici di Dottorato

L'elenco definitivo di corsi di Dottorato e il loro orario di lezione sarà reso pubblico durante il primo semestre accademico. In linea di massima, i corsi dottorali hanno luogo all'inizio del secondo semestre.

Crediti per Convegni

Gli studenti di Dottorato che partecipano al Convegno della Facoltà potranno ottenere 2 crediti previa richiesta di convalida presentata presso la Segreteria accademica della Facoltà.

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter

Resta aggiornato sulle nostre attività e gli eventi

Iscriviti