Relatori

 | 

Dialogo, rispetto e libertà di espressione nella sfera pubblica

Roma, 17-19 aprile 2018

Relatori

Cannata, Juan Pablo

Diaz, Efrén

Doherty, Margaret

Fontolán, Roberto

Fuller, Steve William

Galdino, Franco

Giaccardi, Chiara

Gil, Pedro

Gómez, Victoria

Govekar, Nataša

Hallenius, Ken

Herrero, Mónica

John, Richard

Kramara, Martin

Lacedonio, Donato

Liaugminas, Sheila

Maffeis, Ivan

Martin, S.E.R. Eamon

Martin Aguado, Rafael

Moreno Cea, Fernando

Neymon, Vincent

Oleh, Luka

Quatrociocchi, Walter

Robinson, Brett

Rodriguez Luño, Ángel

Salobir, Eric

Signifredi, Massimiliano

Somerville, Margaret

Viganò, Dario Edoardo

Vlaun, James

Warsaw, Michael

 

Torna su ...

Juan Pablo Cannata

Cannata

Coordinatore e ricercatore del CECAP (Centro di studi in comunicazione applicata) dell'EPC. Laurea in Comunicazione presso l'Università Austral e Master in Sociologia presso la FLACSO. Professore di Sociologia della comunicazione collettiva presso l'Università Austral e relazioni con i media presso la Scuola di comunicazione post-laurea (EPC). Coordinatore del programma "Public Speech Management". Ha tenuto seminari post-laurea presso l'Austral University, l'Università di Santa Croce e l'Università di Princeton (organizzata dall'istituto Witherspoon). È visiting professor all'Università di La Sabana (Colombia), all'Università di Montevideo (Uruguay) e all'Universidad Panamericana (Messico). È responsabile del seminario "I media e dibattiti pubblici: il caso dei diritti umani", della Scuola International of the Austral University. È direttore dell'ONG Solidaria Universitarios para el Desarrollo. Fornisce consulenza a ONG e centri educativi su temi di comunicazione e discorso pubblico in Argentina, Uruguay, Paraguay, Colombia, Bolivia e Messico. Consulente senior dell'agenzia di comunicazione "La Machi", con sede a Barcellona. Rappresentante in America Latina della ONG Intermedia Social Innovation. Nel 2014 ha fatto una ricerca presso l'Osservatorio di comunicazione ibero-americano dell'Università Autonoma di Barcellona e nel 2015 presso l'Heythrop College (Università di Londra). Ha pubblicato il saggio "Valori nel discorso pubblico". È membro del Consiglio Professionale delle Relazioni Pubbliche dell'Argentina, dell'Associazione Ibero-Americana di Sociologia delle Organizzazioni e della Comunicazione e di ALICE (Associazione dei ricercatori latino-americani nelle campagne elettorali).

Torna su ...

Efrén Diaz Diaz

Diaz

 

Efrén Díaz Díaz è avvocato e socio associato dello studio legale Bufete Mas y Calvet a Madrid, Spagna. È consulente-revisore dei sistemi informativi ed è capo del dipartimento di tecnologia e diritto geospaziale ed è specialista in diritto civile e contenzioso amministrativo. Ha conseguito un master internazionale in protezione dei dati, trasparenza e accesso alle informazioni (Università di San Pablo CEU).
Attualmente è avvocato spagnolo nel gruppo di lavoro IDEE in Spagna ed è un esperto della Commissione europea per "Manutenzione e implementazione INSPIRE" nell'infrastruttura per l'informazione territoriale nella Comunità europea. È membro del Centro per il diritto e le politiche spaziali (USA) e portavoce del comitato di standardizzazione tecnica AEN / CTN 148 per informazioni geografiche digitali in AENOR.
Tiene lezioni sul programma di laurea magistrale in diritto societario e fiscale e nel programma di accesso al diritto presso l'Università di Navarra. È membro del Geovation Hub presso l'Ordnance Survey di Londra ed è un investigatore presso l'Open Data Institute (UK).

 

Torna su ...

Margaret Doherty

Dogherty

 

Maggie Doherty è il vicedirettore delle comunicazioni della Conferenza episcopale cattolica di Inghilterra e Galles. Serve anche come segretaria stampa del cardinale Cormac Murphy-O'Connor e coordinatrice dell'annuale Day for Life per l'Inghilterra e il Galles.

Torna su ...

Roberto Fontolán

Fontolan

 

Nato nel 1956, giornalista, ha lavorato a lungo nella carta stampata (L’Avvenire, Il Sabato) e alla Rai. È stato direttore della televisione del gruppo Il Sole 24 Ore. È docente nel master di giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. È stato direttore di Oasis, rivista internazionale promossa dal Patriarca di Venezia Card. Angelo Scola. È responsabile del Centro Internazionale di Comunione e Liberazione. E' autore di Riscoprirsi uomo, libro-intervista con Massimo Caprara e di Viaggio ai confini del mondo, un reportage televisivo realizzato per i cinquant'anni del movimento Comunione e Liberazione

Torna su ...

Steve William Fuller

 

Steve Fuller (nato nel 1959 a New York) si è laureato alla Columbia University in Storia e Sociologia prima di ottenere un M.Phil. da Cambridge e PhD di Pittsburgh, entrambi in Storia e Filosofia della Scienza. Attualmente è titolare della cattedra di Auguste Comte in Epistemologia sociale presso il Dipartimento di Sociologia. È il più strettamente associato al programma di ricerca dell'epistemologia sociale. Originariamente addestrato nella storia e filosofia della scienza (Ph.D., 1985, Università di Pittsburgh), è il fondatore del programma di ricerca di epistemologia sociale. È il nome di un giornale trimestrale che ha fondato con Taylor & Francis nel 1987, nonché il primo dei suoi oltre venti libri. Il suo lavoro più recente si è occupato del futuro dell'umanità, o "Humanity 2.0". Ha parlato in oltre 30 paesi, spesso partecipando a conferenze accademiche professionali, ed è stato membro della Royal Society of Arts dal 1995. È stato insignito del D.Litt. da Warwick nel 2007 per importanti contributi di carriera a borsa di studio. È stato nominato alla cattedra di Auguste Comte in Epistemologia sociale nel 2011 ed è membro dell'Accademia delle scienze sociali del Regno Unito e dell'Accademia europea delle scienze e delle arti. È anche Senior Research Fellow presso il Breakthrough Institute, il principale think-tank "ecomodernista" e uno studioso di affiliazione presso l'Institute for Ethics and Emerging Technologies, il principale think tank "transumanista". I suoi scritti sono stati tradotti in più di venti lingue. Dal 2013 è membro di Edge, la "terza cultura" ai margini della conoscenza, che contribuisce alle sue domande annuali.

Torna su ...

Franco Galdino

FOTO

Rappresentante per la Comunicazione per la Comunità di Shalom

Torna su ...

Chiara Giaccardi

Giaccardi

 

Chiara Giaccardi, nata a Forlì nel 1959, è professore ordinario di Sociologia e Antropologia dei media all'Università Cattolica di Milano, dove dirige anche la rivista Comunicazioni Sociali. Lureata in filosofia all'Università Cattolica di Milano con una tesi su McLuhan, ha conseguito il PhD in Social Sciences presso la University of Kent (UK). Sposata con Mauro Magatti, hanno cinque figli naturali e uno in affido. Insieme hanno pubblicato Generativi di tutto il mondo unitevi! Manifesto per la società dei liberi (Feltrinelli 2014). Con alcune coppie di amici hanno fondato un'associazione famigliare, Eskenosen, che in partnership con Caritas si occupa dell'accoglienza e accompagnamento all'integrazione di famiglie di migranti. Tra i suoi libri ricordiamo: Abitanti della rete. Giovani, relazioni e affetti nell’epoca digitale (Vita e Pensiero, 2010); La comunicazione interculturale nell’era digitale (il Mulino, 2012).

Torna su ...

Pedro Gil

foto

Direttore del programma radiofonico "E Deus criou o mundo"

Torna su ...

Victoria Gómez

Gomez

Servizio d'Informazione, Movimento dei Focolari

Torna su ...

Nataša Govekar

Govekar

 

È Direttore della Direzione Teologico-Pastorale presso la segreteria per la comunicazione del Vaticano. Nata a Šempeter pri Gorici, in Slovenia, nel 1975, ha studiato teologia e lingua slovena all’Università di Lubiana. Ha conseguito il dottorato in missiologia alla Pontificia Università Gregoriana con una tesi sulla comunicazione della fede attraverso le immagini.

Torna su ...

Ken Hallenius

Hallenius

 

È lo specialista delle comunicazioni del Centro per l'etica e la cultura, gestisce le pubbliche relazioni della CEC, l'impegno sui social media, i podcast, il sito web e le relazioni con i donatori. È entrato a far parte dello staff a marzo 2016 dopo 15 anni presso l'Università di Portland, dove ha lavorato in relazioni di alunni e residenza. Ha conseguito un M.A. in pastorale presso l'Università di Portland e un B.A. in filosofia dalla Scuola Domenicana di Filosofia e Teologia. Oltre al suo lavoro al Centro, è co-conduttore di Living Stones, una conversazione radiofonica settimanale in sindacato sulla fede cattolica prodotta da Mater Dei Radio a Portland, Oregon.

Torna su ...

Mónica Herrero

Herrero

 

Mónica Herrero è professore ordinario di Tecnologia dell'informazione e Mercati della struttura e della comunicazione presso l'Università di Navarra. Laureato in Giurisprudenza nel 1997, ha conseguito il Dottorato Europeo in Comunicazione Pubblica nel 2002 con il Premio Straordinario ed è Master in Gestione dei Media presso l'Università di Stirling (Stirling, 2000).
Ha effettuato numerosi soggiorni di ricerca, tra cui l'Università di Westminster (Londra, 2004), l'Università di Glasgow (Glasgow, 2005 e 2007) e l'Università della Svizzera italiana (Lugano, 2010). Ha insegnato come visiting professor all'Università del Missouri e al Master in Media Management presso l'Istituto Internazionale di Scienze Sociali di Sao Paolo. Dal giugno 2008 è stata preside della Facoltà di comunicazione dell'Università di Navarra ed è stata Vicepreside degli studenti di questa facoltà dal 2004 al 2008. La sua ricerca si è concentrata sull'economia dei media e sulla gestione delle società di comunicazione, con contributi speciali sull'economia dei nuovi media e l'analisi della struttura dei mercati della comunicazione. Ha partecipato a numerosi congressi scientifici internazionali come la World Media Economics Conference e fa parte del comitato editoriale di alcune riviste. Mette in evidenza la sua collaborazione in opere collettive pubblicate da rinomati editori, come Routledge o Lawrence Erlbaum. Ha partecipato a diversi progetti di ricerca con finanziamenti pubblici, l'ultimo di essi, sul consumo audiovisivo dei cittadini europei in relazione ai nuovi media.

Torna su ...

John Richard

Richard

 

Richard R. John è uno storico specializzato nella storia del business, della tecnologia, delle comunicazioni e dello sviluppo politico americano. Insegna e supporta gli studenti laureati nel dottorato in Columbia. programma in comunicazione, ed è membro della facoltà principale del dipartimento di storia della Columbia, dove insegna corsi sulla storia del capitalismo e la storia della comunicazione. Le sue pubblicazioni comprendono numerosi saggi, otto libri curati e due monografie: Diffusione delle notizie: Il sistema postale americano da Franklin a Morse (1995) e Network Nation: Inventing American Telecommunications (2010).
John è stato fellow presso la Newberry Library di Chicago e il Woodrow Wilson Center della Smithsonian Institution a Washington, D. C., e ha lavorato come visiting professor all'École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS) di Parigi. Tra le istituzioni che hanno sponsorizzato la sua ricerca ci sono il College of William and Mary, l'American Antiquarian Society e il National Endowment of the Humanities, che gli ha conferito una borsa di studio nel 2008. Diffondere la notizia ha ricevuto diversi premi nazionali, tra cui l'Allan Nevins Premio della Society of American Historians e Herman E. Krooss Prize della Business History Conference. Network Nation ha vinto il primo Ralph Gomory Book Prize dalla Business History Conference ed è stato il miglior libro del 2010 in giornalismo e storia della comunicazione di massa, un riconoscimento conferito dalla Divisione di storia dell'Associazione per l'educazione nel giornalismo e nella comunicazione di massa. John è un ex presidente della Business History Conference, una società professionale internazionale dedicata allo studio della storia istituzionale.
Tra il 1977 e il 1989, John ha conseguito un B.A. in studi sociali (magna cum laude), un M.A. nella storia e un dottorato di ricerca. nella storia della civiltà americana, tutti dell'Università di Harvard.

Torna su ...

Martin Kramara

Kramara

 

Dal 2014 è il portavoce della Conferenza episcopale slovacca. È stato ordinato sacerdote nel 2003 nella diocesi di Žilina, Ha completato gli studi di filosofia e teologia presso l'Università Comenius - nel seminario sacerdotale di Nitra. Dal 2003 al 2005 ha prestato servizio come incaricato delle cerimonie a Nitre e dal 2005 al 2007 come cappellano nella parrocchia di Žilina-Mesto. Ha studiato Comunicazione Istituzionale, negli anni 2007 - 2013, presso la Pontificia Università della Santa Croce di Roma, proseguendo anche gli studi di dottorato. Dal  2011 al 2013 è stato amministratore spirituale della Missione cattolica slovacca a Roma. Nel 2013, ha lavorato come redattore al TK KBS e nella parrocchia di Bratislava - Dúbravka. Nel dicembre 2014 è stato nominato Direttore dell’Ufficio di Comunicazione della Conferenza Episcopale Slovacca. Vive e lavora a Bratislava.

Torna su ...

Donato Lacedonio

Lacedonio

 

Assistente nella facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale della Pontificia Università Salesiana.

Torna su ...

Sheila Liaugminas

Liaugminas

 

È una giornalista emmy premiata con sede a Chicago in stampa e trasmissione. La sua scrittura e trasmissione copre argomenti di fede, cultura, politica e media. Ha fatto rapporto per la rivista Time nel suo ufficio del Midwest da oltre 20 anni. Alla stazione di proprietà della NBC di Chicago, ha co-ospitato il programma della rivista TV YOU. Sheila aveva già ospitato tre programmi radiofonici, The Right Questions; e problemi e risposte per Relevant Radio e America's Lifeline sulla rete Salem. Oltre al suo lavoro su MercatorNet, Sheila ha pubblicato nel Chicago Tribune, Crain's Chicago Business, Crisis Magazine, Voices Magazine, National Catholic Register, Catholic New World, il Centro per la moralità nella vita pubblica blog Ethika Politika e la National Review Online. È anche apparsa nel programma della BBC World Have Your Say. Attualmente ospita il programma radiofonico quotidiano A Closer Look su Relevant Radio e funge da Network News Director.

Torna su ...

Ivan Maffeis

Maffeis

 

È il Direttore dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) e Consultore della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede. Nato a Pinzolo in Trentino nel 1963, Ivan Maffeis è stato Direttore del settimanale Vita Trentina dal 2000 al 2010, nonché Direttore di Radio Studio Sette in-Blu e responsabile dell’Ufficio stampa e comunicazioni sociali della diocesi di Trento. Già Segretario nazionale della Federazione Italiana dei Settimanali Cattolici, dalla fine del 2009 è stato Vice Direttore dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della CEI. Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e Presidente della Commissione Nazionale Valutazione Film della CEI è Docente del corso L’ufficio comunicazioni sociali in una diocesi alla Pontificia Università Lateranense e di Etica e deontologia dei media e Gestione dei media presso l’Università Pontificia Salesiana. Don Maffeis è anche autore di numerosi reportage, saggi e libri, tra cui il recente Cronisti dell’invisibile. Informazione religiosa, 15 professionisti si raccontano (Ancora, 2015).

Torna su ...

S.E.R. Eamon Martí​n

Eamon

 

Nato il 30 ottobre 1961, è un prelato irlandese cattolico, l'arcivescovo incombente di Armagh e il primate di tutta l'Irlanda. È stato ordinato sacerdote per la diocesi di Derry e ha servito come assistente sacerdote della cattedrale di Sant'Eugenio dal 1987 al 1989. Si è trasferito all'insegnamento e guadagnato due ulteriori gradi; dal 1999 al 2008 è stato presidente del St Columb's College, Derry. È stato poi Segretario Generale della Conferenza Episcopale Irlandese dal 2008 al 2010, Vicario Generale della Diocesi di Derry dal 2010 al 2011, e Amministratore diocesano della Diocesi di Derry dal 2011 al 2013. È stato nominato Arcivescovo Coadiutore di Armagh in Nel gennaio 2013 consacrò un vescovo nell'aprile 2013, succedendo a Seán Brady come arcivescovo di Armagh e Primate di tutta l'Irlanda l'8 settembre 2014.

Torna su ...

Rafael Martí​n Aguado

Rafael martin

 

Rafa Martín ha sempre lavorato nella comunicazione aziendale. Laurea in Comunicazione Istituzionale e Politica presso l'Università Carlos III e Executive Media MBA all'Università di Navarra, ha lanciato l'agenzia "Dr. Livingstone, supongo", di cui è stato Managing Partner. Negli ultimi anni si è specializzato nella comunicazione aziendale online. Inoltre, fornisce consulenza a società e organizzazioni nel campo della comunicazione.

Torna su ...

Fernando Moreno

Moreno

 

TESTO CV

Torna su ...

Vincent Neymon

 

Direttore della comunicazione e vice portavoce della Conferenza dei Vescovi francesi dal giugno 2016. Vice Segretario Generale, dal gennaio 2015.

Torna su ...

Luka Oleh

foto

Coordinatore del dipartimento informazione della Commissione, coordinatore del dipartimento di comunicazione all'Istituto della formazione permanente del clero dell'Arcidiocesi di Lviv (Ucraina) dell'UGCC. Insegnante di retorica, omiletica, comunicazione delle istituzioni ecclesiastiche nel Seminario di Lviv (UGCC)

Torna su ...

Walter Quattrociocchi

foto

Walter Quattrociocchi è coordinatore del CSSLab presso l'IMT - School for Advanced Studies di Lucca. Le sue ricerche si focalizzano sulla caratterizzazione quantitativa delle dinamiche sociali, dalle opinioni alla diffusione delle informazioni, con particolare riguardo a nascita, fruizione, diffusione delle narrazioni in rete (teorie del complotto e informazioni falsi) e contagio sociale. I suoi studi sulla diffusione delle informazioni false sono stati spesso menzionati dalla stampa nazionale e internazionale.

Torna su ...

Brett Robinson

foto

TESTO CV

Torna su ...

Ángel Rodriguez Luño

Rodriguez

 

Nato a Madrid (Spagna) il 30 giugno 1951. Sacerdote secolare, incardinato nella Prelatura dell’Opus Dei. Ordinato presbitero nel 1975. Consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede dal 1993. Nominato Cappellano di Sua Santità il 3 gennaio 2003. Il 28 giugno 2004 è stato nominato Membro Ordinario della Pontificia Accademia per la Vita.

Torna su ...

Eric Salobir

Salobir

 

Padre Eric Salobir o.p. è il promotore generale dell'Ordine dei predicatori per le comunicazioni sociali. Mentre il suo background formativo era nel mondo degli affari, è stato coinvolto nell'evangelizzazione attraverso i media sin dal suo ingresso nell'Ordine dei Domenicani. Ha prestato servizio come redattore capo di una stazione radiofonica ecumenica nel nord della Francia e ha sviluppato nuovi tipi di programmi radiofonici per l'evangelizzazione. È stato eletto nel consiglio di amministrazione della Federazione francese di Christian Radios (FFRC) e ha lavorato per quattro anni per sostenere i mass media cattolici. Nel 2002, insieme a un gruppo di frati, ha fondato un servizio di ritiro online chiamato «Retraite dans la Ville», che è diventato uno dei protagonisti della Internet di lingua francese. Nel 2004 è diventato responsabile della comunicazione del pellegrinaggio del Rosario in Francia e ha stretto collaborazioni con i media cattolici per promuovere le attività mariane. Nel 2006, Padre Salobir si è unito al gruppo del settimanale cattolico francese «Le Jour du Seigneur» (Il giorno del Signore), sul canale televisivo pubblico France 2. È stato responsabile dello sviluppo digitale e della produzione di un web serie e cortometraggi, e ha coperto diverse celebrazioni della Giornata Mondiale della Gioventù.
È anche il fondatore del think tank OPTIC (Ordine dei Predicatori per la tecnologia, l'informazione e la comunicazione) e ha collaborato per otto anni con la Delegazione permanente della Santa Sede presso l'UNESCO. Tre anni fa, è stato chiamato dal Maestro dell'Ordine per unirsi alla Curia dell'Ordine Domenicano, dove coordina la comunicazione e sviluppa progetti di predicazione attraverso i media. Ha anche progettato il social network privato dell'Ordine Domenicano.

Torna su ...

Massimiliano Signifredi

Signifredi

 

Massimiliano Signifredi, dottore di ricerca, è autore del libro Giovanni Paolo II e la fine del comunismo. Svolge ricerche sulla storia politica, religiosa e sociale dell’Europa orientale in età contemporanea e collabora con l’ufficio comunicazione della Comunità di Sant’Egidio.

Torna su ...

Margaret Somerville

Somerville

 

È  professore di bioetica presso l'Università di Notre Dame in Australia. Precedentemente è stato professore di giurisprudenza presso la McGill University di Samuel Gale [2].
Somerville è nato ad Adelaide, nel sud dell'Australia, e ha studiato al Mercedes College (Springfield, South Australia). Ha ricevuto un A.u.A. (pharm.) dall'università di Adelaide nel 1963, laurea triennale (Hons. I) e medaglia universitaria dall'università di Sydney nel 1973, e D.C.L. dalla McGill University nel 1978. Nel 1978, è stata nominata assistente alla facoltà di giurisprudenza presso la McGill. È stata nominata professore associato nel 1979 e professore associato presso la facoltà di medicina nel 1980. Nel 1984 è diventata professore ordinario in entrambe le facoltà e nel 1989 è stata nominata Samuel Gale Professor of Law. Dal 1986 al 1996, è stata direttore fondatore del McGill Center for Medicine, Ethics and Law ed è stata nominata direttore di recitazione nel 1999. Attualmente insegna seminari su argomenti avanzati e diritto comparato in medicina presso McGill. Nel novembre 2006, ha tenuto i cinque Massey Lectures annuali su CBC Radio in Canada. Una versione ampliata delle lezioni è stata pubblicata in Canada, Australia e Stati Uniti in forma di libro come The Ethical Imagination: Journeys of the Human Spirit.

Torna su ...

Dario Viganò

Vigano

 

Dario Edoardo Viganò (27 giugno 1962, Rio de Janeiro) è Prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede dal 27 giugno 2015. È stato Direttore del Centro Televisivo Vaticano - CTV dal 22 gennaio 2013 al 21 dicembre 2015. Professore ordinario di Teologia della comunicazione presso la Pontificia Università Lateranense, è stato Preside dell'Istituto pastorale "Redemptor Hominis" dal 2006 al 2012 e Direttore del Centro Lateranense Alti Studi - CLAS. Dirige con Emilio Carelli il Master in "Digital Journalism", organizzato dal CLAS - Pontificia Università Lateranense (dal 2013). Docente di Linguaggi e mercati dell'audiovisivo presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'università LUISS "Guido Carli" di Roma (dal 2005 al 2015), è membro del Comitato direttivo del Centro di ricerca Centre for Media and Communication Studies (CMCS) "Massimo Baldini" (oggi Centre for Media and Democratic Innovations "Massimo Baldini"). Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo - FEdS e Direttore della «Rivista del Cinematografo» dal 2004 al 2013, negli stessi anni è inoltre Presidente della Commissione Nazionale Valutazione Film della Conferenza Episcopale Italiana - CEI. Dal 2013 è membro del Consiglio di Amministrazione FEdS con delega all’Editoria. Consigliere di Amministrazione del Centro Sperimentale di Cinematografia - CSC dal 2008 al 2012, con delega alla Cineteca Nazionale e all'Editoria, è stato anche Membro della Sottocommissione per il Riconoscimento dell'Interesse Culturale (sezione Lungometraggio) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali dal 2006 al 2011. Socio Corrispondente dal 2010 della Pontificia Academia Theologica, è autore di numerosi studi dedicati all'analisi del rapporto tra i media e il mondo cattolico, con particolare attenzione al cinema.

Torna su ...

Mons. James C. Vlaun

Vlaun

 

Ordinato nel 1988, mons. James C. Vlaun è attualmente presidente e CEO di Telecare, una televisione e un impianto di produzione all'avanguardia senza scopo di lucro della Diocesi di Rockville Centre. In passato, mons. Vlaun è stato consigliere speciale del vescovo Murphy per le relazioni di comunità e il cappellano presso la sua alma mater, la scuola superiore diocesana di San Giovanni Battista, West Islip, New York, nonché portavoce ad interim per il vescovo Murphy.
Oltre al suo ruolo manageriale in Telecare, mons. Vlaun è anche l'ospite di numerosi spettacoli sulla stazione. Per molti anni ha anche ospitato "Religion and Rock", un programma radiofonico nazionale (WBAB 102.3 FM domeniche alle 7:00 o 95.3 nell'East End di Long Island).
Mons. Vlaun è l'autore di Life, Love and Laughter: The Spirituality of the Consciousness Examen and Feasts of Life: Ricette dal cucchiaio di legno di Nana. Mons. Vlaun ha conseguito un master presso il Seminario dell'Immacolata Concezione, Huntington, New York e un master in comunicazione presso il NYIT. Ha anche conseguito una laurea in filosofia e sociologia presso il Cathedral College dell'Immacolata Concezione, Douglaston, New York.

Torna su ...

Michael P. Warsaw

Warsaw

 

Michael P. Warsaw è il presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato di EWTN. È entrato in EWTN nel 1991 e ha ricoperto posizioni dirigenziali nei settori della produzione televisiva, delle operazioni satellitari e dei servizi tecnici, lavorando direttamente con Madre Angelica, la fondatrice della rete, in tutte le sue iniziative principali. Michael è stato nominato presidente di EWTN nel 2000 e ha assunto la carica di amministratore delegato nel 2009. Con l'acquisizione della rete del National Catholic Register nel 2011, è diventato il suo editore. Michael ha assunto la carica di presidente del consiglio di amministrazione dell'EWTN nel 2013. In tale veste sovrintende la direzione strategica e la missione della rete in tutto il mondo. Nel 2017, Papa Francesco lo ha nominato Consultore della Segreteria Vaticana per le comunicazioni.

 

 

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter - L'Appuntamento

Resta aggiornato sulle nostre attività e sugli eventi

Iscriviti