Premio Internazionale di Filosofia "Antonio Jannone"

La Facoltà di Filosofia conferisce ogni tre anni il Premio internazionale di Filosofia "Antonio Jannone" a uno studioso del pensiero classico di riconosciuto prestigio internazionale, specialmente in ambito aristotelico.

Precedente immediato del Premio Jannone fu il Centro Internazionale di Filosofia Antica “Antonio Jannone”. Mons. Jannone (Lauro di Nola,1906 – Roma 2007), creatore e patrocinatore del premio, nonché studioso aristotelico, già professore alla Sorbona e noto principalmente per la sua edizione critica del De anima pubblicata da Les Belles Lettres, volle affidare nel 2001 alla Facoltà di Filosofia della Pontificia Università della Santa Croce, tramite un comitato scientifico, la direzione del premio da lui istituito.

Fino a quel momento l’onorificenza, creata come riconoscimento ai meriti accademici nell’ambito del pensiero classico, era stata conferita a tre insigni professori: Renato Laurenti, Jacques Brunschvig e Klaus Oehler. Successivamente hanno ricevuto il premio, assegnato ogni tre anni, i professori Giovanni Reale (2002), Enrico Berti (2005), Richard Bodéüs (2008), Terence Henry Irwin (2011) e Carlo Natali (2014).

In occasione del conferimento del Premio Iannone, lo studioso tiene un ciclo di conferenze, rivolte in primo luogo ai dottorandi e ai professori della Facoltà, come contributo originale allo studio della filosofia classica. Sono stati pubblicati, fino adesso, i corsi tenuti dai proff. Berti e Bodéüs in occasione del conferimento del premio: E. Berti, Struttura e significato della Metafisica di Aristotele; R.
Bodéüs, La filosofia politica di Aristotele.

Premio Jannone 2017

La Facoltà di Filosofia ha il piacere di comunicare il Vincitore del Premio Jannone nell’edizione del 2017: il prof. Alejandro Vigo (Universidad de Navarra).

Alejandro Vigo

Il Prof. Vigo, dottore in Filosofia per l’università di Heidelberg, è attualmente Professore Ordinario del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Navarra.

Nato a Buenos Aires, dove studiò Filosofia, proseguì la sua formazione filosofica e di ricerca in Germania. Il prof. Vigo è stato docente nelle università di Buenos Aires, Los Andes (Santiago, Chile), Universidad Católica de Chile (Santiago) e, attualmente, Universidad de Navarra (Spagna).

Noto studioso del pensiero di Aristotele e autore di numerosi libri e articoli, tra i quali: Zeit und Praxis bei Aristoteles. Die Nikomachische Ethik und die zeit-ontologischen Voraussetzungen des vernunftgesteuerten Handelns, Verlag Karl Alber, Freiburg – München 1996; La razón y su praxis: cuatro ensayos filosóficos, (insieme a W. Wieland) Buenos Aires 1996; La concepción aristotélica de la felicidad. Una lectura de ‘Ética a Nicómaco I y X 6-9’, Santiago de Chile 1997; Estudios Aristotélicos, Pamplona 2006; Aristóteles. Una introducción, Santiago de Chile 2007; Arqueología y aletheiología, y otros estudios heideggerianos, Buenos Aires 2007; Action, Reason and Truth, Leuven 2016.

La consegna del Premio Jannone è prevista nel mattino del prossimo 27 di novembre 2017, nell’Aula Álvaro del Portillo. Il professore Vigo pronuncerà per l’occasione una lezione su “La Fisica nel pensiero aristotelico”. Lo stesso pomeriggio di lunedì 27 inizierà un breve corso di 10 lezioni su La Física de Aristóteles. Il corso sarà in spagnolo e finirà il venerdì 1 dicembre.

Pubblicazioni del Premio Antonio Jannone

 

Enrico Berti - Struttura e significato della Metafisica di Aristotele
a cura di I. Yarza
EDUSC, 2008 (2ª ed), pp. 230, Euro 13,00, ISBN 978-88-8333-192-3
 

Questo breve saggio può essere inteso come un'introduzione alla lettura dellaMetafisica. Per chi invece alla Metafisica è ormai introdotto, il testo può essere letto come una proposta interpretativa per certi versi nuova, in grado di chiarire e dare la giusta sistemazione e portata alle dottrine parziali, agli insegnamenti particolari finora acquisiti, o per mettere in discussione o confermare la visione complessa che dell'opera si era formato.

 

Richard Bodéüs - La filosofia politica di Aristotele
EDUSC, 2010, pp. 204, Euro 20,00, ISBN 978-88-8333-205-0

La politica è per Aristotele la scienza architettonica in grado di conferire una certa unità al sapere pratico. Il suo scopo è quello di orientare attraverso le leggi la vita della Città, in modo tale da agevolare ai cittadini il raggiungimento della felicità. Di questo peculiare sapere si occupano queste dieci lezioni di Richard Bodéüs sulla Politica di Aristotele, raccolte qui in un unico saggio. Con grande lucidità, Bodéüs chirisce il contesto storico e sociale entro cui comprendere le tesi aristoteliche. Premio Internazionale di Filosofia Antonio Iannone 2008.

Sezione: 

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter - L'Appuntamento

Resta aggiornato sulle nostre attività e sugli eventi

Iscriviti