Facoltà di Teologia

Teologia

Nel pluralismo dei diversi contesti culturali odierni, la Facoltà di Teologia offre un progetto formativo caratterizzato da un forte orientamento cristocentrico, fondato sulla convinzione che l’intelligenza profonda del mistero di Cristo sia il fondamento perenne per la trasformazione dell’uomo e del mondo.

Sia sul piano didattico che su quello della ricerca la proposta formativa della Facoltà si traduce in scelte di metodo e di contenuto come le seguenti:

  • Presentazione dell’intrinseca connessione delle verità rivelate come espressione del mistero della Trinità e della sua comunicazione d’amore in Cristo;
     
  • Il mistero di Cristo nella sua totalità, Capo e Corpo, come fondamento profondo del carattere essenzialmente ecclesiale della riflessione teologica;
     
  • La comunione con la Chiesa, con la sua dottrina, la sua tradizione, la sua liturgia, ecc. è una premessa necessaria per il progresso dell’intelligenza teologica della Rivelazione;
     
  • L’intima connessione tra la divinità e l’umanità di Cristo come luce per comprendere il rapporto tra ragione e fede nella teologia e nella comprensione del mondo, con il conseguente approfondimento del significato delle realtà create e della loro autonomia, che dà luogo ad uno spirito aperto al sereno confronto con le scienze naturali, storiche e sociali;
     
  • La chiamata alla santità, radicata nel Battesimo, e aperta a ulteriori differenziazioni secondo i vari carismi e vocazioni nella Chiesa, come sfondo di una più coerente visione della dimensione teologale ed etica dell’esistenza cristiana.
     
  • Il lavoro della Facoltà si struttura in base ad un Istituto di Liturgia e a cinque Specializzazioni:  Teologia dogmatica, Teologia morale, Teologia spirituale, Teologia biblica e Storia della Chiesa.

Sezione: 

In evidenza

Venerdì 20 marzo 2020 (ore 16, Aula Benedetto XVI), su iniziativa del Dipartimento di Storia della Chiesa della Facoltà di Teologia, è in programma la presentazione del libro "Tertullien, De L'Âme" (a cura di Jerónimo Leal e Paul Mattei).

Sono previsti gli interventi di Francesca Cocchini (Università di Roma “La Sapienza”) e Mons. Carlo Dell'Osso (Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana).

Locandina

La Facoltà comunica che il pellegrinaggio ad Orvieto previsto per il 3 marzo non si realizzerà ma si cercherà di recuperare in futuro. 

La decisione è stata presa in ottemperanza al decreto governativo che, in questo periodo, tra le altre cose, obbliga alla sospensione di viaggi d'istruzione, visite guidate e uscite didattiche. 

Tutti gli iscritti possono recarsi in Segreteria nei prossimi giorni per chiedere il rimborso della quota versata. 

Come previsto, non ci saranno lezioni il 3 marzo, né nel primo ciclo né del secondo ciclo, né mattina né pomeriggio, in nessuna delle sedi dell’Università. 

Venerdì 28 febbraio 2020, su iniziativa del Comitato Decani e Presidi di Facoltà e Istituti di teologia romani, l'Università ha ospitato il Seminario di Studi per giovani docenti e assistenti sul tema Insegnare teologia a Roma: sfide e prospettive.

Sono intervenuti il Cardinale Angelo Amato, Prefetto emerito della Congregazione delle Cause dei Santi, e il rev. prof. Paul O'Callaghan, della Facoltà di Teologia della Santa Croce.

In merito alla situazione creatasi con la diffusione del Nuovo Coronavirus (SARS-CoV-2), la Pontificia Università della Santa Croce raccomanda a tutta la comunità accademica di seguire le misure precauzionali emanate dal Ministero della Salute italiano, sintetizzate in questi 10 punti.

Sempre in via precauzionale vengono incrementate le operazioni di igienizzazione dei locali dell’Università.

Le attività accademiche si svolgeranno normalmente fino a quando le Autorità competenti dispongano diversamente. Si darà opportuno avviso sulla pagina web.

Pagine

SEGUI LE ATTIVITÀ DELL'UNIVERSITÀ

Newsletter - L'Appuntamento

Resta aggiornato sulle nostre attività e sugli eventi

Iscriviti alla newsletter